Ambiente

Calore radiante prodotto dalla legna in modo ecologicamente responsabile

Generalmente gli ecologisti convengono sul fatto che la legna abbia “zero emissioni di carbonio”. Sebbene la legna che brucia rilasci una notevole quantità di anidride carbonica – un gas serra emesso anche dai combustibili fossili – il gas viene comunque riassorbito dagli alberi che stanno crescendo e trasformato in carbonio, che costituisce metà del peso del legno. Sia che un albero bruci nella stufa Tulikivi o che si decomponga nella foresta, rilascia nell’ambiente la stessa quantità di carbonio sotto forma di CO², metano ed altri gas.

Ipoteticamente, questo ciclo si può ripetere all’infi nito, il che non si può dire per i combustibili fossili.

Negli Stati Uniti l’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) ha concluso che, se una quantità maggiore di combustibile fossile fosse ricavata dalla biomassa, si potrebbe ottenere il controllo dell’effetto serra.


Il ciclo naturale dell’anidride carbonica. Gli alberi assorbono l’anidride dall’atmosfera. Nel processo di decomposizione nella foresta o durante la combustione nelle stufe-forno Tulikivi il gas ritorna nell’aria, ed il ciclo ricomincia.